Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
mercoledì 7 dicembre 2016 ..:: Home ::.. Registrazione  Login
Navigazione Sito

 Logo di Piccolo Mondo Riduci
Logo

  
 Supporta Ass. Piccolo Mondo Riduci

Per sostenere quei progetti, in Italia e in Bielorussia che Piccolo Mondo sta realizzando per migliorare la qualità della vita dei “bambini di Chernobyl”, destina il 5 PER MILLE dell’imposta sul reddito IRPEF. Non sostituisce l’8 PER MILLE, non costa nulla in più ed è un contributo importante per l’associazione. Per destinare il 5 per mille occorre inserire nell’apposito spazio del modello 730 o sul CUD, il Codice Fiscale di Piccolo Mondo: 90031430409

Un ulteriore modo per sostenere Piccolo Mondo è tramite una donazione:

PICCOLO MONDO ONLUS

Banca Popolare dell'Emilia Romagna
IBAN: IT 89 V 05387 23900 000000 836675

BANCA PROSSIMA
IBAN : IT 30E0335901600100000072373

Ricordiamo che le donazioni alle Onlus sono fiscalmente detraibili.

 

Per info:
e-mail: piccolo_mondo@libero.it
telefono: 0547303242



  
 Links amici di Piccolo Mondo Riduci

 Stampa   
 Account Login Riduci


Registrazione
Hai dimenticato la Password ?


 Stampa   
 Dipinto di Alessandra Placucci Riduci
Dipinto di Alessandra Placucci
LA CASA DALLE PERSIANE VERDI

  
 ” Il cammino del tempo” Dipinto di Alessandra Placucci Riduci
Estate

  
 Bacheca Riduci
Medicinali per i bambini da Piccolo Mondo - giovedì 24 novembre 2016



Спасибо ассоциации «PICCOLOMONDO» за помощь в приобретении витаминов для детей, лекарств, необходимых средств гигиены. Вы, как всегда, рядом с нами. 

Grazie all’associazione “PICCOLO MONDO” per l’aiuto nell’acquisto dei medicinali per i nostri bambini, delle vitamine e delle igieni necessarie.
Voi, come sempre, siete con noi.

Istituto  DIVIN (BREST)
 





 
Calendario 2017 di Piccolo Mondo ONLUS - mercoledì 16 novembre 2016


Ecco un bel pensiero natalizio di poco costo, ma di grande significato: il calendario 2017 realizzato dalla socia-mamma accogliente Alessandra Placucci, illustratrice e artista naif di grande qualità. Con soli €8,00 potrete aiutare i bimbi Bielorussi di "Piccolo Mondo ONLUS"! Un occasione da non perdere per essere veramente più buoni a Natale! 
- Per info Piccolo Mondo Onlus e Raffaella Candoli - 




 
Piccolo Mondo dal cuore grande al Rotary di Cesena - venerdì 16 settembre 2016


Quando nel lontano 1986 si verificò il disastro nucleare di Chernobyl, in Bielorussia, nessuno al momento si rese conto delle immani conseguenze che si sarebbero prodotte, anche a distanza di molti anni. Fauna, flora e soprattutto le persone subirono danni atroci da tale fuga radioattiva che raggiunse anche l’Italia. Le vittime più deboli di tale evento catastrofico furono certamente i bambini della Bielorussia.
Serata dedicata alla testimonianza dell’associazione cesenate “Piccolo Mondo” quella promossa venerdì scorso dal Rotary club presieduto da Domenico Scarpellini di presso il ristorante “Le Scuderie” di Cesena. “Guardavo un programma televisivo – ricorda la signora Elena Ghirotti – quando fecero un appello alla disponibilità delle famiglie italiane ad accogliere bambini bielorussi per brevi periodi di vacanza così da consentirgli di respirare e alimentarsi con cibi non contaminati. Io e mio marito Pietro decidemmo di rispondere subito a tale appello e dopo 20 anni quella bambina, oggi moglie e madre anch’essa, torna in Italia ogni anno presso di noi”.

Nel 1996 nasceva a Cesena – come ha ricordato la dottoressa Raffaella Candoli, fondatrice e presidente dell’associazione, intervenuta alla conviviale – l’associazione “Piccolo Mondo” onlus allo scopo di cercare di alleviare, nella popolazione infantile bielorussa, le conseguenze del disastro nucleare di Chernobyl.
L’associazione comincia da subito ad accogliere per due periodi l’anno gruppi di minori da internat (orfanotrofi) di Minsk caratterizzandosi per la qualità dei progetti scolastici invernali e per una progettualità complessiva tesa a conservare nei minori accolti il senso di appartenenza alla propria etnia, affiancando famiglie accoglienti e accompagnatori di madrelingua in modo da non ingenerare nei bambini false illusioni o un temporaneo sradicamento. “Questo – ha specificato la Candoli – non significa togliere valore alle potenzialità affettive ed educative delle famiglie associate, che anzi sono preparate da psicologi, e da confronti tra loro, al senso dell’accoglienza “gratuita”, scevra dal senso di possesso. Il ruolo delle figure “genitoriali”, parentali – ha proseguito la Candoli – viene anzi esaltato e offerto ai minori bielorussi e ai loro accompagnatori come modelli sani cui ispirarsi, figure sulle quali poter contare, alle quali confidare disagi, problematiche legate al loro vissuto. Dunque, l’accoglienza ripetuta dello stesso minore, nella stessa famiglia è un punto di forza della filosofia che ci ispira e ci sostiene, verificata negli anni con risultati positivi. Pertanto la tipologia di accoglienza attuata da Piccolo Mondo non è da considerarsi una “vacanza” di risanamento fine a se stessa, o esclusivamente sul piano fisico, ma soprattutto una full immersion atta a “risanare” anche la psiche di bambini e giovani destinati a crescere in orfanotrofio, senza figure adulte di riferimento”.
Quest’anno l’associazione Piccolo Mondo onlus, da vent’anni al servizio dei più piccoli, ha accolto trenta minori bielorussi.

Nella foto, Raffaella Candoli, fondatrice e presidente dell’associazione onlus cesenate “Piccolo Mondo” e il presidente del Rotary Club di Cesena Domenico Scarpellini.


 
20 anni di attività di Piccolo Mondo - martedì 6 settembre 2016



Il dipartimento degli Aiuti umanitari si congratula con Piccolo Mondo per il traguardo dei 20 anni di attività a sostegno dell'infanzia bielorussa che segue con particolare attenzione in conseguenza della tragedia di Chernobyl.



 
20 anni di collaborazione con la Fondazione Pace per i bambini - mercoledì 8 giugno 2016



La Fondazione Pace per i bambini ringrazia Piccolo Mondo e celebra il ricordo di 20 anni di intensa e proficua collaborazione.



 
Crazy Town - lunedì 30 maggio 2016


L'associazione Piccolo Mondo ha trovato nei gestori e nei clienti del parco giochi Crazy Town di Bivio Montegelli, dei preziosi alleati e sostenitori dei bimbi bielorussi. Al mercatino che i giovanissimi frequentatori del bel parco divertimenti (uscita E45) hanno allestito, ricavando la somma di 118 euro, si aggiunge il contributo pasquale di 155 euro e, ora di tante mamme, papà, famiglie, che hanno deciso di aderire all'invito di Crazy Town e consegnare al parco, abiti, giocattoli, attrezzature da mare che Piccolo Mondo utilizzerà per rendere più piacevole la vacanza di 7 minori di 7/8 anni, ospiti a spese dell'associazione nell'albergo tre stelle Admiral di Cesenatico. Durante la loro permanenza poi, i 7 bimbi e l'accompagnatrice, provenienti da Kobrin, saranno ospitati dalla struttura del Crazy Town per una giornata di divertimento tra scivoli, gonfiabili, aree e spazi di gioco e creativi. L'associazione ringrazia Samantha e Igor per la preziosa e generosa iniziativa.



 
Vent'anni fa nasceva piccolo mondo - venerdì 13 maggio 2016



 
Nuove divise della squadra di pallavolo femminile - venerdì 4 marzo 2016


E' con orgoglio che la squadra di pallavolo femminile dell'internat di Divin indossa le divise di cui è sponsor Piccolo Mondo Onlus.
Con altrettanto orgoglio auguriamo sano divertimento, spirito di competizione e buon divertimento alle allieve del maestro Gregori.




 
Medicinali per Divin - lunedì 15 febbraio 2016




Continua il sostegno che l'associazione Piccolo Mondo assicura all'istituto di Divin. La necessità di acquistare medicinali è stata soddisfatta. 



 
Terremoto in Nepal - lunedì 15 febbraio 2016




JHARLANG, 11 GENNAIO 201 6

Namastè amici di Piccolo Mondo Onlus,
il mio nome è Karchung Tamang, ho 48 anni e vivo da sempre con tutta la mia famiglia nel villaggio di Jharlang, nel Distretto di Dhading, in Nepal. Jharlang era un bellissimo villaggio di montagna attraversato da fiumi e ruscelli, campi verdissimi e circondato da un fitto bosco. Come tutti gli abitanti di Jharlang, anche la mia famiglia ed io siamo contadini e viviamo grazie ai frutti della terra e all’allevamento di qualche animale. È una vita molto dura, ma che ci ha sempre garantito un pasto caldo.

Poi tutto è cambiato l’Aprile scorso a causa del Bukhampa, il grande terremoto.

Quando la terra ha iniziato a tremare ero a raccogliere le patate e anche il resto della mia famiglia stava lavorando nei campi. Inizialmente ero molto spaventata e non riuscivo a capire cosa stesse succedendo. Poi mi sono guardata intorno e ho visto le colline franare, le case crollare e la gente urlare e scappare da ogni parte. Solo allora mi sono resa conto che si trattava del terremoto e sono subito corsa in cerca dei miei famigliari. Piangevo e avevo moltissima paura, ma non ho mai smesso di correre.
Dopo poco fortunatamente ho ritrovato tutti, ci siamo riabbracciati stretti con le lacrime agli occhi! Stavamo ancora cercando di riprenderci dallo shock, quando ci siamo accorti che la nostra casa non c'era più. Era crollata e con essa tutto quel poco che possedevamo. Anche la nostra piccola stalla era caduta a terra uccidendo gli animali che ospitava. È bastato un minuto di terrore e la nostra vita tranquilla è scomparsa per sempre. Ero davvero distrutta dal dolore, in pochi istanti la mia vita e quella dei miei cari è stata completamente stravolta: pensavo non potesse esserci via di uscita.
Nonostante il disastro del terremoto siamo stati fortunati, perché siamo tutti vivi, ma per giorni non sapevamo come sopravvivere, dove rifugiarci e cosa mangiare. Eravamo davvero disperati fino a quando Apeiron, che già conoscevamo perché abbiamo preso parte ai loro corsi per migliorare le pratiche di coltivazione delle patate, è venuta in aiuto al nostro villaggio portandoci cibo ed aiutandoci a costruire un rifugio temporaneo dove ripararci.


Report Del Terremoto



 
Iniziative nel periodo Natalizio - mercoledì 9 dicembre 2015


E' questo del Natale un momento impegnativo per i volontari di Piccolo Mondo, in attesa dell'arrivo dei ragazzi bielorussi che trascorreranno le vacanze presso le famiglie associate. Si moltiplicano infatti, gli impegni che hanno come finalità la raccolta di fondi da destinare a progetti in Bielorussia. I volontari si prestano a fare pacchetti e confezioni regalo presso la libreria Feltrinelli, in cambio di una libera offerta; propongono panettoni, e altre specialità dolciarie artigianali della ditta Flamigni, inoltre invitano all'acquisto del calendario 2016, realizzato dalla socia Alessandra Placucci (in vendita presso il negozio Glamour di via Rosselli a Cesena). Partecipano inoltre con prodotti realizzati a mano con estro e creatività, ai mercatini di Natale (nella foto) che si svolgono sull'asta di Levante al porto di Cesenatico.



 
Tea Party - mercoledì 18 novembre 2015




A seguito di donazioni per l'orfanotrofio di Divin, Piccolo Mondo ha ricevuto il seguente messaggio e foto:

L'orfanotrofio di Divin ringrazia l’associazione Piccolo Mondo per la cooperazione e la comprensione! Sono piaciuti molto gli occhiali e le scarpe da ginnastica ricevuti! E che bello è stato il Tea Party! Alleghiamo le foto!




 
Inizio nuovo anno scolastico - lunedì 7 settembre 2015


L’associazione di beneficenza “Piccolo Mondo” (Cesena) ha fatto gli auguri ai ragazzi della casa d’accoglienza Frunzenski per l’inizio di un nuovo anno scolastico. I minori di questa casa conoscono molto bene queste brave persone che gli avevano anche ragalato delle belle vacanze in una colonia estiva e adesso i piccoli sono pieni di forze e sono pronti ad affrontare un nuovo anno scolastico.


 
Soggiorno in una zona pulita da radiazioni - lunedì 7 settembre 2015



Come ormai tradizione e impegno, anche per l'estate 2015 Piccolo Mondo ha offerto un soggiorno in colonia, in una zona della Bielorussia ritenuta pulita da radiazioni, ad un gruppo di bambini e ragazzi minorenni ospitati dalla Casa di accoglienza del rione Frunzeski di Minsk, gli stessi che hanno potuto festeggiare con doni, dolciumi e generi di prima necessità consegnati da volontari dell'associazione, il loro primo giorno di scuola. 





 
81° Campionato Europeo di Trotto - giovedì 3 settembre 2015




Hippo Group, società cesenate corse al trotto, sostiene le attività di Piccolo Mondo e in occasione del Campionato europeo all'ippodromo del Savio di Cesena  (si disputa domenica 5 settembre alle ore 19), in collaborazione con l'azienda Camac, ha stampato le magliette ufficiali del LXXXI Campionato il cui ricavato, con un'offerta minima di 5 euro, va ad un progetto di Piccolo Mondo.
Le magliette sono reperibili solo ed esclusivamente presso lo stand dell'associazione, nelle serate in calendario.







 
Doni da Piccolo Mondo per il primo giorno di scuola - mercoledì 2 settembre 2015



Il primo giorno di scuola è cominciato in modo festoso per i bimbi e ragazzi del Centro di prima accoglienza del quartiere Frunzenski della citta di Minsk. Dolciumi, abbigliamento, scarpe, materiale didattico sono arrivati in dono da Piccolo Mondo.

Di seguito si riporta la lettera di ringraziamento ricevuta:
Cari amici:
a nome di tutti i bambini, accompagnatrici e collaboratori dell’ associazione “ Pace per i bambini” vorremo ringraziare il vostro direttivo e tutte le vostre famiglie per le magnifiche vacanze organizzate per i nostri bambini.
Vi ringraziamo infinitamente per tutto quello che voi fate per i nostri bambini per tanti anni , mettendo tutto il vostro amore, affetto e tantissimo impegno.
I nostri bambini che vengono ospitati nelle vostre famiglie imparano sempre molte cose nuove , imparano a comportarsi nelle diverse situazioni perchè non vengono da voi solo per il risanamento ma ognuno di loro impara a sentirsi la parte integrale del gruppo e ad aiutarsi a vicenda perche voi alielo insegnati a loro.
Grazie a tutti voi per la vostra disponibilità e efficienza.

Associazione “Pace per i bambini”
Repubblica Belarus,
L’estate 2015.






Anche i bimbi dell'internt di Kobryn hanno ricevuto doni e dolciumi da parte dell'associazione Piccolo Mondo e ci ringraziano con questa foto.





 
Sostegno agli orfani e ai piccoli rimasti vittima del terremoto in Nepal il 25 aprile 2015 - giovedì 2 luglio 2015


L’associazione Piccolo Mondo ha affiancato la Federazione Fidapa nella elargizione di una somma, consegnata a Barbara Monachesi (volontaria in Nepal) dalle mani di alcuni bambini bielorussi ospiti di famiglie di Cesena a sostegno degli orfani e dei piccoli rimasti vittima del terremoto in Nepal del 25 aprile 2015. L’ufficialità della consegna del riconoscimento Fidapa ha lasciato ben presto il posto all’empatia, tra i presenti e Barbara Monachesi, assegnataria del premio che la sezione di Cesena della Federazione donne nelle arti, professioni, e negli affari (Fidapa) conferisce ogni anno ad una donna distintasi nel proprio campo d’attività. Barbara, volontaria in Nepal dove vive dal 2007 per conto dell’associazione Apeiron Onlus, presieduta dalla gambettolese Federica Pollini, ha conquistato l’assemblea per la semplicità, la naturalezza con cui ha creato in quel contesto, il clima famigliare che le è caro e la porta a coinvolgere coloro che, affascinati dalla sua personalità, la sostengono nel difficile compito che si è data di cambiare la mentalità di una popolazione, gli atteggiamenti diffusi anche tra le caste più ricche e colte verso le donne e le bambine, in quel lontano e impervio Paese, colpito due mesi fa da violente scosse di terremoto che hanno raso al suolo città e villaggi, prodotto 9mila morti, migliaia di feriti, lasciando anche tanti orfani minorenni.

Hanno parlato di lei la madre, “beh, quando ha lasciato Cesena e un lavoro da avvocato per andare in Nepal_ ha detto senza giri di parole la signora Monachesi_ e poi mi ha comunicato che avrebbe sposato un uomo del posto, non ero mica tanto contenta!” Un ritratto appassionato e commovente ha fatto l’amica Elena Babbi, vicepresidente di Apeiron, che pure è stata in Nepal per un soggiorno presso Barbara, e Viola Sbrighi che dalla condivisione degli ideali scout ha visto crescere in Barbara quella volontà di fare per gli altri. E mentre dietro le spalle della Monachesi scorrevano le immagini dei luoghi, i volti dei bambini dagli occhi scuri a mandorla, delle donne violate, percosse, suicide, promesse spose a cinque anni, spaccapietre a 8, private delle cure mediche a favore dei fratelli maschi, e di ‘casa Nepal’ dove le femmine riacquistano dignità, imparano un lavoro e a volersi bene, i presenti, tra i quali il presidente della banca di Cesena Walter Baraghini e l’assessore comunale Francesca Lucchi, si commuovevano. E poi, quasi come fosse un coupe de thèatre è comparso l’uomo di cui Barbara fino a quel momento aveva esaltato anche il coraggio di sposarla contro le convenzioni e l’iniziale contrarietà della famiglia di lui, Navin Giri, con le due splendide figliolette in braccio, Maya e Tara. “La donna con gli occhi grigi”, così la chiama la gente nepalese, non sempre con intento benevolo, ha espresso gratitudine ai cesenati e alle varie organizzazioni che in occasione della sua presenza in città hanno organizzato iniziative i cui ricavi da destinare ad Apeiron. Alla consegna della somma di mille euro da parte di Fidapa ha fatto seguito anche un contributo di pari valore elargito da Piccolo Mondo Onlus e consegnato a Barbara dalle mani di alcuni bambini bielorussi ospiti di famiglie di Cesena.



 

 Stampa   
 NomeRuoloEmailTelefonoTelefono 2
Candoli Raffaella Presidente 0547303242 
Marini EnricoAmministratore Sito 0547303242 
Monica BelliSegretaria 0547303242 
Sgubbi BrunoConsigliere 0547303242 
Copyright (c)   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2016 by DotNetNuke Corporation